Notizie

La Commissione propone la fine dell’ora legale: stop allo spostamento obbligatorio delle lancette a partire dal 2019

Il 12 settembre scorso la Commissione europea ha proposto di porre fine al cambio stagionale dell’ora in Europa a partire dal 2019, lasciando gli Stati membri liberi di decidere una volta per tutte se intendono applicare in modo permanente l’ora legale o l’ora solare.

La proposta della Commissione, in sintesi:

  1. pone fine al cambio stagionale dell’ora nell’intera Unione europea;
  2. stabilisce un calendario chiaro e immediato per rendere effettive le modifiche;
  3. incoraggia la consultazione a livello nazionale ed europeo al fine di garantire un approccio coordinato tra i vari paesi.

Al fine di consentire una transizione senza intoppi e per assicurare l’opportuno coordinamento tra paesi confinanti, la proposta legislativa prevede che ogni Stato membro notifichi entro l’aprile del 2019 se intende applicare in modo permanente l’ora legale o quella solare.

L’ultimo spostamento obbligatorio delle lancette, per passare all’ora legale, si verificherebbe domenica 31 marzo 2019. Successivamente, gli Stati membri che intendono passare in modo permanente all’ora solare potranno effettuare un altro spostamento delle lancette domenica 27 ottobre 2019. Dopo tale data non sarà più possibile effettuare cambi stagionali dell’ora.

La Commissione europea ha concluso che non ha senso continuare a regolare i cambi stagionali dell’ora da Bruxelles e che gli Stati membri dovrebbero decidere liberamente se preferiscono seguire l’ora solare o legale e gestire la questione a livello nazionale, nel rispetto del principio di sussidiarietà.

La proposta della Commissione europea passerà ora all’esame del Parlamento europeo e del Consiglio, per ottenere la loro approvazione.

Fonte: Commissione europea