In primo piano

UE finanzia un progetto rivolto ai minori ospitati nelle comunità educative

Children for children wellbeing: strengthening National Child Care System to guarantee equal rights for all children (CHILD.FOR.CHILD) è il titolo del progetto finanziato nell'ambito del programma europeo Diritti uguaglianza e cittadinanza 2014-2020 promosso dall'Unione degli Assessorati in partenariato ad enti pubblici e del privato sociale italiani e rumeni.

Il progetto CHILD.FOR.CHILD, della durata di 24 mesi e che sarà avviato nei prossimi mesi, è rivolto ai minori attualmente ospitati nelle comunità educative e a quelli che hanno lasciato le strutture in quanto terminato il periodo di assistenza, secondo quanto previsto dalla Legge in materia. La necessità del progetto CHILD.FOR.CHILD. parte dalla considerazione che è necessario giungere ad un approccio integrato per la corretta assistenza di questo target group, soprattutto in riferimento ai minori che hanno lasciato le strutture in quanto terminato il periodo di assistenza. Un aspetto riconosciuto quale prioritario nella maggioranza degli Stati membri dell'UE.

Passare dalla vita di comunità o di affido familiare alla vita indipendente può essere un percorso molto difficile. I minori/giovani possono sentirsi sopraffatti dalle responsabilità che devono affrontare e disconnessi dal supporto che hanno precedentemente potuto ricevere. I giovani con alle spalle esperienze di affido e/o comunità, nel momento in cui termina l’assistenza perdono effettivamente una parte importante della loro rete di supporto. Molti di essi, non avranno la disponibilità di amici o familiari a cui rivolgersi. In assenza della certezza di reti di sostegno, questi giovani possono prendere decisioni sbagliate e hanno maggiori probabilità di divenire senzatetto o di essere coinvolti nell’abuso di sostanze stupefacenti o ancora di commettere reati. Ogni anno che passa, un gran numero di questi giovani scompaiono dal radar, riapparendo solo quando le cose hanno raggiunto il loro punto di crisi.

In questo contesto si pone il progetto CHILD.FOR.CHILD, il quale intende raggiungere i seguenti obiettivi: 

Potenziare i servizi attualmente forniti dai Sistemi di Assistenza Nazionale al fine di migliorare quelli indirizzati ai minori in uscita dalle comunità di accoglienza/educative;

Migliorare le competenze degli operatori sociali che operano in favore dei minori in comunità rafforzando le loro competenze circa il ruolo di Mentor scolastico e di consulente in materia di occupazione;

Assicurare l'integrazione dei diritti dell'infanzia all’interno delle politiche rivolte ai minori in comunità/ minori usciti dalle comunità;

Raccogliere dati statistici sulla condizione sociale dei minori in comunità e minori usciti dalle comunità per garantire un monitoraggio nel tempo.

 Attività previste per il raggiungimento degli obiettivi:

  1. Gestione del progetto
  2. Analisi comparativa dei sistemi nazionali in favore dell’assistenza ai minori in comunità e raccolta delle migliori pratiche
  3. Analisi dei bisogni formativi e organizzazione di un’attività di formazione transnazionale.
  4. Valutazione dell’intervento e avvio di un Osservatorio pilota sul monitoraggio della condizione dei minori in comunità e dei minori usciti dalle comunità
  5. Attività di informazione e comunicazione.

 Il progetto è coordinato dalla Cooperativa 3P di Palermo, e vede quali partner oltre alll’Unione degli Assessorati di Palermo, l’Università degli Studi di Palermo (Dip. Di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione) e altri 3 partner rumeni, tra cui due comunità che accolgono minori e un centro di ricerca specializzato in materia.