Notizie

Palermo, sicurezza stradale: aumentano gli incidenti con giovani vittime

E' significativo nella provincia di Palermo l'aumento del numero degli incidenti, con una elevata presenza di giovani, pari al 50% del totale, a fronte di una incidentalità nazionale in leggero aumento, ma con diminuzione della mortalità rispetto al 2015.

E' questo il dato, in estrema sintesi, emerso nel seminario “L’incidentalità stradale: analisi dei dati, integrazione di informazioni e prevenzione” organizzato dall’ISTAT alla prefettura del capoluogo siciliano, ieri 29 novembre. In questa occasione l'ISTAT ha presentato, infatti, il rapporto sui dati relativi all'incidentalità nel 2016 nelle province siciliane, confrontati con i dati nazionali e con i dati dei Paesi membri dell'Unione Europea, sulla localizzazione degli incidenti, sulle principali cause dei sinistri con feriti e sui nuovi fattori di rischio.

Il prefetto Antonella De Miro ha sottolineato «la necessità della costante sinergia interistituzionale negli interventi a tutela della sicurezza stradale, che presuppongono necessariamente l’analisi del dato oggetto del monitoraggio quale punto di partenza per la costruzione del sistema di pianificazione degli interventi di prevenzione e di contrasto» e per questo ha assicurato che «il tavolo dell’osservatorio di Sicurezza Stradale costituito presso la  prefettura  terrà conto che il dato relativo all’anno 2016 per la provincia di Palermo evidenzia quali cause principali degli incidenti stradali l’eccesso di velocità, il mancato rispetto dell’obbligo di precedenza, l’elevata distrazione alla guida, il mancato uso delle cinture di sicurezza e l’uso del cellulare senza auricolare durante la guida».

All'incontro sono intervenuti il referente della direzione  centrale per le statistiche sociali e il censimento della popolazione Silvia Bruzzone, il dirigente Istat dell’Ufficio territoriale per la Sicilia Francesca Abate, il dirigente coordinatore dell’Osservatorio sulla Sicurezza Stradale della prefettura Maria Pedone, il dirigente sezione provinciale Polizia stradale Rosa De Gregorio, il funzionario dell’Ufficio territoriale per la Sicilia Istat, Donatella Cangialosi, il dirigente l’area professionale statistica dell’Automobile Club d'Italia Lucia Pennisi e per il dipartimento Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Catania, Salvatore Damiano Cafiso.

E' stata confermata, infine, la necessità di continue campagne di sensibilizzazione dei giovani sul tema dell’educazione stradale, per far acquisire una maggiore consapevolezza dei rischi. E' in quest'ottica che il prefetto De Miro ha fatto propria anche per l'anno in corso l’iniziativa “Tutti insieme per la sicurezza” che, con la seconda edizione, ha dedicato un ciclo di conferenze in collaborazione con gli istituti scolastici aderenti all’iniziativa.

Il report complessivo dei dati 2016 è visionabile sul sito ISTAT www.istat.it (regione sicilia-archivio-incidenti stradali in sicilia-testo integrale e nota metodologica) nonché sul sito della prefettura.