Trasporti: presentata riforma che colpisce duramente motociclisti e scooteristi distratti dagli smartphone

La commissione Trasporti della Camera ha presentato una riforma che colpisce duramente motociclisti e scooteristi distratti dagli smartphone.

La rivoluzione del Codice della Stradari guarda l’uso dello smartphone e coinvolge anche chi va in moto. Il testo definitivo della proposta di riforma è stato presentato in commissione Trasporti alla Camera, dopo le audizioni invernali. Entro fine maggio, ci sarà l’esame in Parlamento.  È stata decisa l'introduzione della sospensione della patente già alla prima violazione per chi guida utilizzando apparecchi radiotelefonici, smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino (anche solo temporaneamente) l’uso di una mano.

  

  

  

 

Newsletter

Inserisci la tua mail per iscriverti alla nostra newsletter